E bravo il furbone che si piglia la mi' multa!

La bella notizia di una calda giornata di luglio!
L'altro giorno suonano verso l'ora di pranzo: C'è da firmare per la signora Fai Ammodino.

Ma porc...

Quando dicono così è sempre qualcosa da pagare, tasse, multe e via dicendo... Il gentile ambasciator, che, come tutti sanno, non porta pena, ma immagino che a fare il lavoro che fa un po' rischi, mi anticipa che si tratta di una multa dalla sepi!

Ma porc...


Eravamo giunti a quasi un anno senza multe, io e il signor Fai Ammodino... Ci hanno rovinato il lieto festeggiamento!

Comunque apro con febbrile ansia per scoprire quando è stato compiuto il misfatto: in data 29 maggio in via Trivella Pietro...

Via Trivella, via Trivella...

Mah, mi giunge nuova! Intanto il signor Fai Ammodino se la ride di gusto perché è abbastanza palese che il danno sia stato causato da me e per una volta se la scampa e può vantarsi di non aver interrotto lui il periodo felice...

Insomma, g maps mi aiuta e scopro che trattasi del parcheggio dell'Ospedale di Cisanello.

Esempio di geni del parcheggio presso l'ospedale
Sì, avete letto bene, quel simpatico luogo che io ho più volte documentato perché pullula di locali geni del parcheggio!
Quel luogo dove mesi fa ho vissuto una simpatica avventura di cui già vi ho narrato!

Questa sosta al parcheggio corrisponde a un'altra avventura, con l'altro nonno, con la quale non vi ho tediato perché fortunatamente è stata priva di disavventure burocratiche.

Comunque trattavasi di un giorno che prevedeva una normale visita e che invece ha avuto un contrattempo che mi ha visto dover presenziare per qualche ora aggiuntiva dentro le mura del simpatico luogo.

Solo dopo un mostruoso ritardo mi sono accorta che mi era scaduto il parcheggio e sono corsa a vedere se riuscivo a rimediare... Arrivo e niente! Favoloso, fiuuuuu, mi è andata bene, evvai (e via di simpatici urletti di gioia)! Pago per le successive mille mila ore (ovviamente poi ho risolto in 30 minuti) e torno serena e convinta di averla scampata...

Oggi mi pare chiaro che non l'avevo scampata una cippa, come direbbe (e ha effettivamente detto) il signor Fai Ammodino!

E quindi mi rivolgo a te, caro il mio stronzetto furbetto che hai preso la multa dalla mia macchinetta e l'hai messa sulla tua per evitarti di prenderla...
È già la seconda volta che mi capita e quell'ammontare di 13 euro di spese amministrative comincia a risultarmi indigesto.

Con quei 13 - e dico tredici - euri potevo: andare due volte e mezzo al cinema, oppure comprare tre magliette al mercato (con un po' di impegno), o anche farmici un'apericena di tutto rispetto.

E non ti dirò come spererei che tu le spendessi, perché è brutto augurare certe cose a una persona, però mi auguro davvero che il tuo karma ne risenta. Davvero.

Etichette: